The big conservation lie - in inglese

€12.00

In questa nuova rivoluzionaria pubblicazione, gli autori kenioti John Mbaria e Mordecai Ogada denunciano gli abusi e le ingiustizie generate dall'industria della conservazione in Africa e l'impatto negativo della conservazione non solo sui popoli indigeni ma sull'ambiente stesso. Spiegano come la vasta ricchezza delle conoscenze ecologiche degli indigeni e dei locali sia stata soppressa dal culto del "salvatore bianco", riconosciuto come la massima e unica autorità in materia di conservazione dell'ambiente.



“La narrativa sulla conservazione della fauna selvatica in gran parte dell'Africa è strettamente intrecciata al colonialismo, al razzismo violento, all'esclusione deliberata degli indigeni, a una velata corruzione; un culto della conservazione, condiviso da moltissime persone in Occidente, e un grave sfruttamento della stessa natura selvaggia, che i conservazionisti hanno sempre dichiarato di voler preservare."

Questo libro è una lettura obbligata per chiunque abbia a cuore i diritti dei popoli indigeni e il futuro dell'ambiente.


Copertina flessibile, 208 pagine.
14 x 1,3 x 21,6 cm.
Ed. Lens&Pens 

In inglese.

Codice prodotto: 7905