Groenlandia Manhattan - fumetto

€18.00

Estremo nord della Groenlandia, 1897. L'esploratore americano Robert Peary fallisce l'ennesimo tentativo di piantare la bandiera del suo paese al Polo Nord, nonostante l'aiuto degli Inuit. Ma non può rientrare a mani vuote dalla missione, e così decide di portare in patria dei souvenirs “viventi”, dei “selvaggi polari” in carne e ossa. Il più piccolo tra di loro si chiama Minik. 

Tratto da una storia vera, il libro racconta la drammatica esperienza di un bambino rimasto presto orfano e condannato all'esilio a vita, tra lutti e crisi di identità. Una pagina dolorosa del fenomeno dell’esibizione degli esseri umani iniziato con le prime Grandi esposizioni universali di fine Ottocento. Un'odissea che, per il padre di Minik e gli altri tre sfortunati membri della sua tribù, si concluderà solo nel 1993 con la restituzione, da parte del Museo di storia naturale di New York, delle loro ossa al villaggio d'origine, Qaanaaq. 

Libro d'esordio dell'autrice Chloé Cruchaudet, Groenlandia Manhattan ha vinto il prestigioso Premio Goscinny nel 2008. 

Una lettura coinvolgente adatta a grandi e piccoli (dai 10-11 anni in su). Ideale anche in abbinamento al libro di Viviano Domenici "Uomini nelle gabbie – Dagli zoo umani delle Expo al razzismo della vacanza etnica".

Edizioni Coconino Press
Tavole a colori
Misure: 24x17cm
133 pagine

Codice prodotto: 7005